login registrati
login
login
[x]

DNA concerti e eventi

Lungotevere Flaminio, 38 – 00196 Roma
tel. +39 06 89560116
fax +39 06 83519972

informazioni: info@dnaconcerti.com
booking: info@dnaconcerti.com
press: annachiara@dnaconcerti.com

DNA on social:
facebook.com/dnaconcertieproduzioni
twitter.com/dnaconcerti

Newsletter & Promo:
Entra a far parte di Backstage Pass, la nuova community di DNA concerti, per essere sempre aggiornato sui nostri eventi, ricevere news in anteprima sui nostri artisti e godere di promozioni esclusive sui nostri eventi più importanti.
REGISTRATI QUI

[x]

Jon Hopkins

concerti

23 novembre 2018
ROMA
SPAZIO 900

Piazza Guglielmo Marconi, 26
Apertura porte: 22:00

Biglietto: 20€ + dp in prev – 23€ alla porta

Opening act: INDIAN WELLS (live)
After-show: S/A Soundsystem

Prevendite disponibili su: www.ticketone.it

13 ottobre 2018
TORINO
MOVEMENT FESTIVAL

jonhopkins.co.uk
facebook.com

JON HOPKINS arriva a Roma per presentare il nuovo album Singularity uscito per Domino/SpinGo a maggio 2018 ed anticipato dai singoli Emerald Rush e dal nuovissimo Singularity, rilasciato proprio ieri con un bellissimo video.

Un disco circolare che si chiude tornando al suo punto di partenza dopo aver disegnato un universo che nasce, si espande e ruota attorno ad un affilato centro gravitazionale. Se Immunity tracciava l’oscura ed alternativa realtà di un’unica, epica uscita notturna, Singularity esplora invece le dissonanze e le fratture sospese tra urbanità distopica e natura incontaminata.

Modellato sulle sue esperienze meditative e sull’immersione in stati di trance, l’album viaggia senza interruzioni dalla techno più robusta alla musica corale e trascendentale, da intensi assoli di piano ad ambient rarefatta e psichedelica. La sua è una musica viscerale ed emotivamente onesta, cristallina: da un opener distruttivo e pieno di elettronica industrial e claustrofobia sonica, fino ad un finale di pianoforte solo, salvifico e puro.

Esplorando le connessioni tra la mente, i suoni e il mondo naturale, Singularity riflette sui differenti stati psicologici vissuti da Hopkins durante la scrittura e la registrazione.  È un viaggio multiforme intriso di audacia, che va dall’iniziale senso di frustrazione sullo stato del mondo contemporaneo alla conclusione, definitiva, su come il vero senso di pace possa provenire solo dalla natura.

Punto fondamentale: Singularity è pensato per essere ascoltato in una sola seduta, come una raccolta completa, in cui ogni sua traccia è un viaggio astrale fatto di luci, ombre, spigoli ritmici, architetture techno e destrutturazioni sincopate.

Il tutto con una qualità del suono quasi incredibile (del resto, parliamo di uno che negli anni ha collaborato strettamente con Brian Eno, Coldplay…).

Un’esperienza incredibilmente intensa che Jon Hopkins presenterà dal vivo ai quattro angoli dal globo, in date attentamente selezionate.