login registrati
login
login
[x]

DNA concerti e eventi

Lungotevere Flaminio, 38 – 00196 Roma
tel. +39 06 89560116
fax +39 06 83519972

informazioni: info@dnaconcerti.com
booking: info@dnaconcerti.com
press: annachiara@dnaconcerti.com

DNA on social:
facebook.com/dnaconcertieproduzioni
twitter.com/dnaconcerti

Newsletter & Promo:
Entra a far parte di Backstage Pass, la nuova community di DNA concerti, per essere sempre aggiornato sui nostri eventi, ricevere news in anteprima sui nostri artisti e godere di promozioni esclusive sui nostri eventi più importanti.
REGISTRATI QUI

[x]

Andrea Laszlo De Simone

concerti

30 novembre 2017
TORINO
sPAZIO211
16 dicembre 2017
MANTOVA
ARCI TOM
22 dicembre 2017
MEZZAGO (MB)
BLOOM
23 dicembre 2017
RIMINI
BRADIPOP
27 dicembre 2017
ANCONA
NAIF
28 dicembre 2017
TERLIZZI (BA)
MAT
29 dicembre 2017
FRATTAMAGGIORE (NA)
SOUND MUSIC CLUB
20 gennaio 2018
BOLOGNA
COVO CLUB
03 novembre 2017
BRESCIA
LIO BAR
10 novembre 2017
MILANO
SANTERIA SOCIAL CLUB
17 novembre 2017
ROMA
ROME PSYCH FEST

www.facebook.com/laszlo.andrea

Agente: Nicola Romani
nicola@dnaconcerti.com

 

  • Le canzoni prendono spesso curve sorprendenti, diramazioni psichedeliche e in alcuni casi più apertamente sperimentali. È comunque la sensibilità melodica alla quale non siamo più abituati a rendere Uomo Donna una ventata d’aria fresca e una delle sorprese più piacevoli degli ultimi mesi. (Carlo Bordone, Il Fatto Quotidiano)

    De Simone è De Simone, e non è soltanto questione di stile, timbro e modo di porsi. È un bagaglio, un paesaggio, è una visione: Laszlo è un visionario, uno che riesce a trasportare se stesso attraverso i suoni e le parole, e a raggiungere tutti. (Margherita G. Di Fiore, Rockit)

    Un disco che abbraccia tutte le ragioni del mondo per fare musica: trasporto, sincerità, follia, gusto e soprattutto amore. Il più bel disco dell’anno (Carlotta Sisti, Gioia)

    Ascoltando Uomo Donna la mente viaggia e si lascia trasportare. Il tempo e lo spazio quasi si azzerano. Succede molto raramente di ascoltare delle canzoni e rimanerne come ipnotizzati. Con Laszlo è successo (Ambra Martino, Culturamente)

    Un lungo volo nel quale l’ascoltatore deve librarsi contagiato dalla libertà, nella suggestione di questo altissimo artigianato che la spontaneità rende arte. Un esordio molto importante. (Piergiorgio Pardo, Blow Up)

    Quando il doppio coinvolge la costruzione dei brani – stilemi pop e musica concreta, ricordi personali e memoria collettiva fuse insieme- capiamo che, sotto una superificie di per sé già ricca si nasconde un patrimonio.(Giovanni Linke, Il Mucchio)



     Parte il 28 ottobre da Parma il primo tour della vera sorpresa della musica italiana: Andrea Laszlo De Simone.

    Dopo una serie di esibizioni estive in alcuni dei più importanti festival italiani come il TOdays  e il Siren Festival che gli sono valse una menzione speciale nella classifica dei live stilata dal mensile Rolling Stone, la “vera anomalia” nel panorama discografico nostrano arriverà nei club delle maggiori città italiane per presentare il suo primo visionario album, “UOMO DONNA”, uscito il 9 giugno per l’etichetta 42 Records e accolto con  grande entusiasmo da pubblico e critica.

    Un disco complesso, articolato e vitale che vive in un tempo tutto suo dove convivono passato, presente e futuro. Un tempo in cui prende forma un mondo sonoro in cui si fondono classico e moderno, la canzone d’autore italiana e la psichedelia, Battisti e i Radiohead. Modugno e i Verdena. I Beatles e i Tame Impala. Il “volo magico” di Claudio Rocchi e quello “terreno” di IOSONOUNCANE.

    L’album è stato anticipato da tre brani e dai rispettivi video: l’omonima UOMO DONNA https://www.youtube.com/watch?v=zMluA84uWrE,

    VIENI A SALVARMI https://www.youtube.com/watch?v=jCruNzlYPrE e LA GUERRA DEI BACI

    Il tour, organizzato da DNA concerti, prenderà il via il 28 ottobre dal Wopa di Parma. Nuove date saranno annunciate nei prossimi giorni.

    Andrea Laszlo De Simone è un solista, prima di tutto, ma è anche una band di sei elementi. Esordisce nel 2012 con il primo album autoprodotto dal titolo “Ecce Homo”, registrato in casa con mezzi di fortuna e pubblica alcuni videoclip “Solo un uomo” / “11:43” / “I nostri piccoli occhi”.

    All’inizio del 2014 incontra alcuni attivissimi musicisti della scena underground torinese e da mesi di sala prove esce una vera e propria band. Damir Nefat (chitarra), Daniele C (basso e cori), Filippo Cornaglia (batteria), Zevi Bordovach (tastiere) e l’immancabile amico Anthony Sasso (cori e percussioni).