login registrati
login
login
[x]

DNA concerti e eventi

Lungotevere Flaminio, 38 – 00196 Roma
tel. +39 06 89560116
fax +39 06 83519972

informazioni: info@dnaconcerti.com
booking: info@dnaconcerti.com
press: annachiara@dnaconcerti.com

DNA on social:
facebook.com/dnaconcertieproduzioni
twitter.com/dnaconcerti

Newsletter & Promo:
Entra a far parte di Backstage Pass, la nuova community di DNA concerti, per essere sempre aggiornato sui nostri eventi, ricevere news in anteprima sui nostri artisti e godere di promozioni esclusive sui nostri eventi più importanti.
REGISTRATI QUI

[x]
Warpaint_15

Warpaint

concerti

> Al momento non sono previste date per questo artista

> Al momento non sono previste date per questo artista

www.warpaintwarpaint.comC

  • Le Warpaint sono un quartetto femminile di Los Angeles dalle intricate linee di chitarra e le ipnotiche linee melodiche che grazie ad un suono originale sono riuscite a catturare l’attenzione di John Frusciante.  All’inizio del 2009 auto producono il loro EP di debutto “Exquisite Corpse” che finisce al numero 1 della leggendaria classifica degli artisti locali di Amoeba a Los Angeles. Nel Settembre 2009 la Manimal Vynil decide di ristampare l’ EP in cd e vinile, aggiungendo la bonus track “Krimson”, mettendo nelle mani del mitico John Frusciante (Red Hot Chili Peppers) il mixaggio.

    Dazed and Confused definisce “Exquiste Corpse” come ”una collezione di magica psichedelia il tutto spalmato su sublimi momenti di melodie mozzafiato”, mentre The Indipendent aggiunge “dall’amabile sound, dalle voci sognanti e dalle nebbiose chitarre”. Incredibilmente travolgenti anche dal vivo, le quattro giovani promesse una volta tornate dal loro tour americano hanno concluso le registrazioni del loro primo full-length uscito per Rough Trade Records:“The Fool”.

     Prodotto da Tom Biller (Beck, Liars, Karen O) l’album mette in luce le Warpaint come una macchina ormai ben oliata maturata in una maniera a dir poco impressionante.

    “Grazie alle grandi intuizione dei singoli membri della band è possibile far esplodere le nostre idee e far venire a galla i nostri gusti più eclettici in maniera diplomatica” dice Jenny. “The Fool” parla delle estremità che governano la vita di ogni giorno attraverso pezzi trascinanti, psichedelici, progressive e pop. “I nostri testi prendono spesso la forma di dialoghi personali” dice la vocalist Emily Kokal “Sono sempre stata attratta degli autori che riescono ad instaurare un rapporto con chi li ascolta; è qui che la performance diventa catartica e crea esperienza”.