login registrati
login
login
[x]

DNA concerti e eventi

Lungotevere Flaminio, 38 – 00196 Roma
tel. +39 06 89560116
fax +39 06 83519972

informazioni: info@dnaconcerti.com
booking: info@dnaconcerti.com
press: annachiara@dnaconcerti.com

DNA on social:
facebook.com/dnaconcertieproduzioni
twitter.com/dnaconcerti

Newsletter & Promo:
Entra a far parte di Backstage Pass, la nuova community di DNA concerti, per essere sempre aggiornato sui nostri eventi, ricevere news in anteprima sui nostri artisti e godere di promozioni esclusive sui nostri eventi più importanti.
REGISTRATI QUI

[x]
ThisWillDestroyYou_15

This Will Destroy You

concerti

> Al momento non sono previste date per questo artista

> Al momento non sono previste date per questo artista

www.facebook.com/thiswilldestroyyou
www.thiswilldestroyyou.net


  • Dal 2004, i This Will Destroy You sono stati autori di uno dei più dinamici e viscerali post rock strumentale del globo. La loro discografia è stata apprezzata da subito dal pubblico e acclamata dalla critica ed i loro lunghi tour in tutti i continenti un successo. Another language quarto full length del quartetto texano arriva a tre di distanza dal precedente Tunnel Blanket e segna il loro ritorno dopo un lungo periodo buio che ha quasi portato allo scioglimento della band, che invece risorge a sorpresa con rinnovata energia e coesione in questo lavoro. Another language ci offre i TWDY nella loro forma più potente e matura regalandoci ad oggi il loro album migliore.
    Nel 2008 l’omonimo album di debutto riscuote un enorme successo catapultando il quartetto sulle riviste di tutto il mondo. Segue un periodo di crisi e nel 2011 arriva Tunnel Blanquet. Loro pezzi sono stati usati in numerosi film indipendenti americani tra cui Moneyball, pellicola candidata a ben 6 premi Oscar nel 2012.
    Dopo un anno in tour il quartetto composto da Jeremy Galindo, Christopher Royal King, Donovan “Dono” Jones  e Alex Bhore torna in studio negli Elmwood Recording ancora una volta con l’aiuto dell’ingegnere John Congleton per registrare il nuovo lavoro.
    Nasce così Another Language in uscita a settembre e deciso passo avanti nello stile della band, che riesce qui a creare un organismo perfettamente dinamico in cui le onde d’urto delle chitarre dialogano con improvvise irruzioni di batteria e tappeti di organo, synth e numerosi altri strumenti. Un album molto più complesso e strutturato dei precedenti, incredibilmente coeso e vibrante che ci mostra i TWDY in forma come mai.
    Costretti a ridefinire se stessi come individui, artisti, e come band, i TWDY riescono a creare una nuova lingua per intraprendere un nuovo formidabile viaggio musicale.