login registrati
login
login
[x]

DNA concerti e eventi

Lungotevere Flaminio, 38 – 00196 Roma
tel. +39 06 89560116
fax +39 06 83519972

informazioni: info@dnaconcerti.com
booking: info@dnaconcerti.com
press: annachiara@dnaconcerti.com

DNA on social:
facebook.com/dnaconcertieproduzioni
twitter.com/dnaconcerti

Newsletter & Promo:
Entra a far parte di Backstage Pass, la nuova community di DNA concerti, per essere sempre aggiornato sui nostri eventi, ricevere news in anteprima sui nostri artisti e godere di promozioni esclusive sui nostri eventi più importanti.
REGISTRATI QUI

[x]
TheDukeSpirit_15

The Duke Spirit

concerti

> Al momento non sono previste date per questo artista

> Al momento non sono previste date per questo artista

thedukespirit.com

  • Il quintetto londinese composto da Liela Moss, Toby Butler, Luke Ford, Olly Betts e Marc Sallis ha composto il nuovo album dopo aver trascorso due anni sui palchi di tutto il mondo a suonare il precedente e acclamato lavoro precedente Neptune. La registrazione dei nuovo pezzi è stata influenzata dai più svariati ascolti e passioni musicali del quintetto: da Robert Fripp a David Bowie, dai Roxy Music sino ai Depeche Mode. Dopo alcuni mesi di lavoro a Londra, la band è volata a Los Angeles per concludere le registrazioni con Andrew Scheps (Johnny Cash, Chilli Peppers, Metallica), che ha aiutato la band a sfoltire la strumentazione e ad ottenere un suono più d’impatto.

    

Bruiser è il terzo album dei THE DUKE SPIRIT, e giunge a 6 anni di distanza dall’acclamato debutto Cuts Across The Land e a 3 anni dal successivo Neptune, che li ha consacrati come una band inglesi più interessanti della loro generazione e li ha portati a collaborare con nomi di primo piano del mondo della moda.

    
Bruiser è una collezione di chitarre dirette, riff violenti e potenti percussioni, il tutto esaltato dalla voce sensuale di Liela.
Inoltre i Duke Spirit sono presenti anche nella colonna sonora del nuovo videogioco di Batman: ”Arkham City”, pubblicata 4 Ottobre e che vede la presenza di una nutrita ed interessante cerchia di band tra cui spiccano i Black Rebel Motorcycle Club  (‘Shadow On The Run’) Serj Tankian (‘Total Paranoia’) The Raveonettes (‘Oh, Stranger’) i (Crosses) di Chino Moreno (‘The Years’).