login registrati
login
login
[x]

DNA concerti e eventi

Lungotevere Flaminio, 38 – 00196 Roma
tel. +39 06 89560116
fax +39 06 83519972

informazioni: info@dnaconcerti.com
booking: info@dnaconcerti.com
press: annachiara@dnaconcerti.com

DNA on social:
facebook.com/dnaconcertieproduzioni
twitter.com/dnaconcerti

Newsletter & Promo:
Entra a far parte di Backstage Pass, la nuova community di DNA concerti, per essere sempre aggiornato sui nostri eventi, ricevere news in anteprima sui nostri artisti e godere di promozioni esclusive sui nostri eventi più importanti.
REGISTRATI QUI

[x]

Rise Against

concerti

30 settembre 2015
MILANO
ALCATRAZ - support: Raised Fist

Via Valtellina, 25, 20159
Biglietto: 20 euro + d.p.

PREVENDITE DISPONIBILI DAL 15 MAGGIO ALLE 10:00

www.ticketone.it – call center 892.101
www.vivaticket.it – call center 892.234
www.ticket.it – call center 02.54 271

01 ottobre 2015
CIAMPINO (RM)
ORION - support: Raised Fist

Viale John Fitzgerald Kennedy, 52, 00043 Ciampino RM
Biglietto: 20 euro + d.p.

PREVENDITE DISPONIBILI DAL 15 MAGGIO ALLE 10:00:

www.ticketone.it – call center 892 101
www.boxofficelazio.it – call center 06 4827915

02 ottobre 2015
BOLOGNA
ESTRAGON - support: Raised Fist

Via Stalingrado 83, info: 051323490

Biglietto: 20 euro + d.p.

PREVENDITE DISPONIBILI DAL 15 MAGGIO ALLE 10:00:

www.ticketone.it -call center 892.101
www.vivaticket.it – call center 892.234
www.ticket.it – call center 02.54 271

riseagainst.com

  • I paladini dell’hardcore melodico provenienti da Chicago, che grazie ai precedenti lavori EndgameSiren Song of the Counter Culture (2003), The Sufferer & the Witness e Appeal to Reason (2008), tutti dischi di platino in Canada e d’oro negli Stati Uniti, hanno raggiunto il successo planetario, arrivano in Italia per tre attese date per presentare l’ultimo album The Black Market, pubblicato lo scorso anno per  Interscope Records/Universal e grande successo di pubblico in tutto il mondo.

    Tim McIlrath, cantante e chitarrista della band, descrive quest’ultimo lavoro come l’opera più personale e onesta realizzata sino ad oggi dalla band, In cui i temi sociali e d’attualità si intersecano alla perfezione con quelli più personali, introspettivi e universali.

    Dopo 15 anni, e sei album incendiari, i Rise Against sono diventati uno dei più riusciti, impegnativi e venerati gruppi punk rock del pianeta. Il loro impegno nell’intendere la musica anche come importante veicolo di cambiamento e strumento per diffondere messaggi e idee del mondo si è concretizzato negli ultimi anni anche con la partecipazione alla compilation di Amnesty International, Chimes Of Freedom – The Songs Of Bob Dylan, accanto a nomi come Adele e Sting.

    BIO:

    Nel 1999, Joe Principe e Mr. Precision dopo lo scioglimento del loro ex-gruppo 88 Fingers Louie decidono di formare i Rise Against. Nasce così il quartetto che affonda le radici nel suono e nella visione (anche sociale) tipica dell’hard-core punk di matrice statunitense.
    Dopo 2 album con la Fat Wreck Chords e una partecipazione al Warped Tour, vengono messi sotto contratto dalla Geffen Records, che nel 2004 cura l’uscita di Siren Song Of The Counter Culture, seguito due anni dopo (2006) da The Sufferer & The Witness.
    Entrambi gli album hanno venduto assieme oltre 1.300.000 copie in tutto il mondo (entrambi dischi di platino in Canada). Anche nel penultimo lavoro Appeal To Reason non mancano i messaggi politici e sociali ad effetto e la collaudata produzione, affidata allo stesso team di lavoro usato per il precedente The Sufferer & The Witness, formato da Bill Stevenson (NOFX, Evan Dando, Comeback Kid) e da Jason Livermore, mentre il missaggio è stato curato da Chris Lord Alge (Green Day, My Chemical Romance, AFI).

    Il successivo album ENDGAME è stato registrato a Fort Collins, in Colorado nello stesso studio in cui sono stati registrati tutti i loro album, ad eccezione di The Unraveling e Siren Song of the Counter Culture. I Rise Against hanno terminato le registrazioni nel gennaio 2011. L’album come di consueto di occupa di problemi reali, e narra eventi recenti che hanno lasciato una ferita profonda nel popolo americano, come l’Uragano Katrina o il disastro ambientale della piattaforma petrolifera “Deepwater Horizon”.