login registrati
login
login
[x]

DNA concerti e eventi

Lungotevere Flaminio, 38 – 00196 Roma
tel. +39 06 89560116
fax +39 06 83519972

informazioni: info@dnaconcerti.com
booking: info@dnaconcerti.com
press: annachiara@dnaconcerti.com

DNA on social:
facebook.com/dnaconcertieproduzioni
twitter.com/dnaconcerti

Newsletter & Promo:
Entra a far parte di Backstage Pass, la nuova community di DNA concerti, per essere sempre aggiornato sui nostri eventi, ricevere news in anteprima sui nostri artisti e godere di promozioni esclusive sui nostri eventi più importanti.
REGISTRATI QUI

[x]
Ought_0615

Ought

concerti

27 agosto 2015
PORTOFERRO (SS)
BARETTO

ingresso gratuito

28 agosto 2015
FONDOGIANUS (OR)
FRAMES
29 agosto 2015
BRUGNERA (PN)
SOUNDPARK FESTIVAL

ingresso gratuito

www.facebook.com/internetought
cstrecords.com/ought

La giovane band post punk di stanza a Montreal torna in Italia dopo il successo delle tre date dello scorso autunno e l’apparizione al Beaches Brew Festival, a supporto dell’EP ‘Once More With Feeling” seguito dell’acclamatissimo “More than any other day”, giudicato uno dei dischi d’esordio più belli del 2014.

Venuti alla luce nel 2011 in quella fervida fucina di talenti che è Montreal, dove i quattro (3 americani e un australiano si sono conosciuti), i nostri hanno adottato sin dagli esordi le più rigide consegne del do-it-yourself, affrontando anche la vita in una sorta di comune, che al tempo stesso fosse residenza e luogo dove dar seguito ai propri impulsi stilistici. Casa e studio, un unico tetto. I quattro elementi del gruppo auto-producono un Ep, suonano una serie di apartment show, prima di essere assorbiti dal circuito locale dei loft, proprio in quella Printemps d’Erable esplosa in Quebec nel 2012  e culminata nello sciopero generale degli studenti. I mesi di grande mobilitazione contro l’austerità neo-liberale galvanizzano oltre misura il gruppo, che forgerà il proprio stile attorno ad un’estetica agit-prop, che è tutt’uno con la grande rivoluzione sociale che sta prendendo forma. Il chitarrista/cantante Tim Beeler, precedentemente più legato all’universo folk e a quello della poesia scritta, prende linfa vitale da questi nuovi accadimenti e sceglie la via dell’elettricità per forgiare una nuova forma di protesta solidale. Il suono del gruppo è fortemente imparentato con alcune delle migliori formazioni del giro Dischord, a partire dai capostipiti Fugazi e passando per i più amletici Lungfish. Poi tutta la forza del più angolare post-punk, non solo americano, ma anche britannico. Una collisione di intenti dunque, una nuova rivisitazione della canzone politica. Che ovviamente guarda anche a chi usava le parole come strumento di propaganda: dagli Scritti Politti ai Gang Of Four.  Poi l’ombra necessaria di uno dei gruppi che maggiormente ha avvicinato l’arte alla musicalità più epidermica: i Talking Heads.

L’album d’esordio della band “More than any other day”, è uscito nell’aprile 2014, ed è stato considerato uno dei dischi d’esordio più belli del 2014.
A questo full lenght ha fatto seguito un EP con quattro canzoni, “Once More With Feeling”. Entrambi sono usciti su  Constellation Records.

Gli Ought sono Tim Beeler (chitarra e voce), Matt May (tastiere), Tim Keen (batteria) e Ben Stidworthy (basso).