login registrati
login
login
[x]

DNA concerti e eventi

Lungotevere Flaminio, 38 – 00196 Roma
tel. +39 06 89560116
fax +39 06 83519972

informazioni: info@dnaconcerti.com
booking: info@dnaconcerti.com
press: annachiara@dnaconcerti.com

DNA on social:
facebook.com/dnaconcertieproduzioni
twitter.com/dnaconcerti

Newsletter & Promo:
Entra a far parte di Backstage Pass, la nuova community di DNA concerti, per essere sempre aggiornato sui nostri eventi, ricevere news in anteprima sui nostri artisti e godere di promozioni esclusive sui nostri eventi più importanti.
REGISTRATI QUI

[x]
JohnnyMarr_15

Johnny Marr

concerti

> Al momento non sono previste date per questo artista

> Al momento non sono previste date per questo artista

www.johnny-marr.com
www.facebook.com/officialjohnnymarr

  • Registrato a Manchester e Berlino, l’album è stato masterizzato ad Abbey Road da Frank Artwright che ha anche recentemente collaborato con Marr sul lavoro di rimasterizzazione della collezione completa degli Smiths.

    Di base a Portland, in Oregon, dal 2005, Marr è tornato nel Regno Unito per cominciare a lavorare su The Messenger. “L’idea di fondo del disco è stata la mia esperienza di crescita in Europa”, spiega. “Quando sei lontano dalla tua città natale sei quasi costretto a scrivere su ciò, se questo accade perché hai nostalgia di casa o sei più obiettivo, non lo so. Crescere nella città ti influenza, e sto continuando a vedere, storie ed energia in questo.”

    Marr è celebre per il suo lavoro a fianco di Morrissey come forza creativa dietro The Smiths.
    Dopo aver lasciato gli Smiths nel 1987, Marr ha continuato la sua carriera come membro ufficiale o chitarrista in tour per diversi gruppi tra cui Billy Bragg, The The, Electronic, Modest Mouse e The Cribs. Marr è stato membro dei Modest Mouse quando il loro album We Were Dead Before The Ship Even Sank debuttò alla prima posizione della classifica Billboard, e membro dei The Cribs quando raggiunsero la top 10 con il loro album del 2009 Ignore The Ignorant.

    Marr ha anche preso parte alle registrazioni dei Pet Shop Boys, John Frusciante, Talking Heads Beck.

    Innumerevoli i musicisti che hanno citato Marr come significativa ispirazione musicale, in particolare Noel Gallagher e Radiohead. Positivamente colpito da un primo demo degli Oasis, Marr è stato una sorta di mentore per l’allora sconosciuto Gallagher, aiutando la band a trovare oltre ad un manager anche un suono preciso, regalando una delle sue chitarre al suo talentuoso giovane amico. Anni dopo – con gli Oasis ormai affermati come la più grande band del paese – Marr ha preso parte alle registrazioni dell’album Heathen Chemistry.

    L’influenza di Marr ed il ruolo da lui ricoperto nella storia della musica continuano anche oggi ad essere ampiamente riconosciute. Il Trinity College di Dublino lo ha infatti nominato come Patrono Onorario della University Philosophical Society al fianco di artisti del passato come Oscar Wilde, Samuel Beckett e Bram Stoker.

    Marr ha anche ricevuto il Lifetime Achievement Award di Q, il Mojo’s Classic Songwriter Award ed il Premio Inspiration al Ivor Novellos.

    Gli ultimi anni hanno visto Marr diversificare il suo lavoro in altre aree musicali. Ha contribuito notevolmente alla nomination all’Oscar di Hans Zimmer per il film Inception di Christopher Nolan, mentre la sua chitarra Fender Jaguar firmata Johnny Marr è stata nominata come chitarra dell’anno ai 2012 MIA awards.
    The Messenger rappresenta la nostra prima occasione di catturare la visione musicale di Johnny Marr esattamente come lui la immaginava.