login registrati
login
login
[x]

DNA concerti e eventi

Lungotevere Flaminio, 38 – 00196 Roma
tel. +39 06 89560116
fax +39 06 83519972

informazioni: info@dnaconcerti.com
booking: info@dnaconcerti.com
press: annachiara@dnaconcerti.com

DNA on social:
facebook.com/dnaconcertieproduzioni
twitter.com/dnaconcerti

Newsletter & Promo:
Entra a far parte di Backstage Pass, la nuova community di DNA concerti, per essere sempre aggiornato sui nostri eventi, ricevere news in anteprima sui nostri artisti e godere di promozioni esclusive sui nostri eventi più importanti.
REGISTRATI QUI

[x]

Bat For Lashes

concerti

> Al momento non sono previste date per questo artista

> Al momento non sono previste date per questo artista

www.batforlashes.com

  • Dietro il nome Bat For Lashes si cela Natasha Khan, cantante/compositrice e polistrumentista inglese di origini pakistane, che nel 2006 decide di fondare un quartetto femminile dando vita ad un folk-rock onirico e sperimentale a metà strada fra Björk e Joanna Newsom.

    Nello stesso anno arriva la pubblicazione del primo album Fur and Gold in cui i temi ricorrenti del potere quasi esoterico della natura e del regno animale, il mistero dell’Oceano e la bellezza struggente delle rocciose scogliere inglesi si giustappongono all’energia della vita metropolitana, alla libertà delle strade della California dando vita ad un universo sonoro fantastico, magico e fiabesco. Nell’album, coprodotto da David Kosten (Faultline), Natasha, autrice di testi e musiche, si alterna a harpsichord, piano, autoharp, chitarra, beat machine e percussioni, affiancata da Ginger Lee (autoharp, chitarra, piano, percussioni), Abi Fry (viola, batteria, piano) e Lizzie Carey (chitarre, violino, percussioni).
    Dall’uscita del disco, Bat for Lashes ha collezionato una schiera di nobilissimi fan come Bjork, Devendra Banhart, Jarvis Cocker, e i Radiohead che l’hanno scelta come supporter del loro tour europeo nel 2007.
    Dopo l’uscita del fortunato album di debutto, Natasha ha ricevuto numerosi importanti riconoscimenti tra cui le due nomination ai Brit Award come “Best Female” e “Best Breakthroughed” e l’inserimento nella lista degli album nominati per il prestigioso Mercury Music Prize.

    Alla fine del 2008 Natasha Khan si trasferisce per alcuni mesi negli Stati Uniti dove, tra New York e il deserto californiano, cerca nuove idee per il suo secondo album. Two Suns è focalizzato sul personaggio di Pearl un alter-ego di Natasha, così descritto dalla stessa cantautrice: « Pearl è una femme-fatale bionda, distruttiva, che pensa solo a se stessa. Una personalità che agisce come un velo sulla Natasha Khan più mistica e spirituale».
    Two Suns esce il 6 aprile 2009, raggiungendo in breve tempo il 5º posto nelle chart Inglesi. In Inghilterra Two Suns ha ricevuto il 1º maggio 2009 un disco d’argento per le 60.000 copie vendute, e il 31 luglio 2009 un disco d’oro per le 100.000 copie vendute. Così come Fur and Gold, anche Two Suns ottiene la nomination per il Mercury  come album dell’anno 2009. La stessa Natasha Khan ottiene la nomination come Best Female Solo Artist ai Brit Awards 2010.